[LIBRO] LA RAGAZZA DEL TRENO? VA LETTO!

Paula-Hawkins-looking-at-the-window-559664

Cari lettori,

questa settimana ho messo da parte tutti i miei programmi per leggere il libro che ha suscitato più scalpore negli ultimi tempi: “La ragazza del treno” di Paula Hawkins. Della scrittrice sappiamo pochissimo, a parte, che in questo libro cambia totalmente il suo modo di scrivere, entrando totalmente nel mondo dark.

LEGGI ANCHE: 

https://librilettura.wordpress.com/2015/09/11/film-fantastic-four-ecco-perche-non-e-cambiato-nulla/


TRAMA: 
La scrittrice, devo dire, che ha avuto la buona idea ad inventare una fitta trama, che si scioglie pian piano, seguendo un suo corso. Per chi si aspetta improvvisi ribaltamenti della storia, non è il libro più adatto, ma, esso, è più incentrato nella soluzione di un delitto, che verrà svelato solamente all’ultimo. L’autrice, inoltre, è brava a nascondere l’assassino fino all’ultimo. La storia è davvero interessante e accattivante, poiché anche il lettore non vede l’ora di fare luce sul mistero; il voto equivale, da una scala di zero a uno a 0.8;

SCRITTURA: le descrizioni oggettive, sono sufficientemente accettabili, in quanto, i luoghi o i personaggi descritti si realizzano adeguatamente nella mente del lettore, vedere per credere:

Di colpo solleva gli occhi e incrocia il mio sguardo; mi scruta, vede la bottiglietta di vino sul tavolino e torna a concentrarsi sullo schermo. La piega delle sue labbra tradisce una relazione disgustata:gli faccio schifo.

mentre, nella parte soggettiva, cioè nelle descrizioni dell’emozioni dei personaggi, sono affrontate in maniera discreta; il voto è 0.6;

STRUTTURA: la scrittrice, nel libro, ha costruito una lettura molto lenta, che a volte può risuPSY1439118054PS55c732e6461ecltare noiosa. Spesso e volentieri, ripete informazioni già dette prime, completamente futili, solo per aggiungere pagine al libro. Peccato, tale banalità toglie punti al voto: 0.6;

Per quanto riguarda lo spessore psicologico non posso completamente lamentarmi; in questo la Hawkins fa da maestra a chiunque. Spesso i personaggi sono tangibili, questo perché hanno problemi reali e paure fattibili. Per esempio, Anna (nuova moglie di Tom) ha una tale paura della sua ex, che, quando quest’ultima si avvicina, tende a proteggere la figlia con un braccio. Il punteggio è il massimo: 1.0;

GIUDIZIO FINALE: 3.0 / 4.0

Finalmente, oggi, per la prima volta ho affrontato la recensione di un libro non commerciale che sia stato scritto con la più pura passione. Merita il successo che ha avuto!

Mi è sfuggito qualcosa? Dimmela!

LEGGI ANCHE:

https://librilettura.wordpress.com/2015/09/07/citta-di-carta-nulla-di-che-film/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...