IL RACCONTO DEI RACCONTI? MAGNIFICO!

Il-racconto-dei-racconti1

State scherzando, vero?! Definire “Il racconto dei racconti” un pessimo film è un insulto alla storia della cinematografia! Vediamo il perché:


TRAMA: La storia si divide in tre racconti, che alla fine del film andranno a congiungersi in un modo che non inciderà su nessuno di questi. Purtroppo, questa caratteristica toglie punti alla trama. Il punteggio è di 0.4 da una scala di zero a uno;

Ma vediamo cos’è, invece, ad incrementare il punteggio: come detto, si divide in tre racconti ed è un bene, in quanto serve ad non annoiare il pubblico, che spesso ha difficoltà nel tenere accesa l’attenzione troppo a lungo, sopratutto oggi che la pazienza di noi giovani è poca. Quindi il punteggio è 0.7;

Segue una storia tutta sua, non presa da nessun altro film, ed è spesso imprevedibile. Per esempio, chi l’avrebbe mai detto che la vecchia sarebbe Dora sarebbe tornata giovane e bella? Oppure chi se lo aspettava che la pulce sarebbe diventata un test per avere la mano di Viola? Il punteggio è alto: 0.8;

43100_ppl
Osservate il viso di Viola. Quella si che è un’espressione di donna spaventata!

RECITAZIONE: Non che sia delle migliori la recitazioni, ma neanche delle peggiori. I personaggi che più mi sono piaciuti sono Viola e suo padre, che si sono calati nella
parte abbastanza bene;
era un piacere vederli recitare, anzi, devo dire che sono proprio loro ad “aggiustare” un film, recitato da persone discrete sotto il punto di vista artistico. Il punteggio da uno a zero equivale a 0.7;

il-racconto-dei-racconti-675x675
Sfido chiunque a dire che questa scelta di colori, non è magnifica! Una delle fantastiche ambientazioni del film!

AMBIENTAZIONE: Eh, cavolo! Potevate fare di meglio! Siamo nel XXI secolo, la gente si aspetta “veri” draghi ricostruiti dal DNA delle zanzare dentro le ambre, e voi usate ancora i pupazzi degli anni sessanta per i film?! Davvero deluso, il punteggio è di 0.3;

Mentre il trucco è abbastanza curato. La principessa Viola ha veramente l’aspetto della principessa con quei suoi boccoli e quel vestito aggraziato; e la regina di Selvascura con quell’abito rosso nero ( e tutti quelli che indossa) emana autorevolezza, proprio come dovrebbe essere. Non mi lamento: 0.7;

MORALE: Ogni storia ha una sua morale, quindi analizziamone una ad una. I gemelli dimostrano che c’è sempre un prezzo da pagare, infatti la loro vita comporta la morte di altre due vite (il drago e il re di Selvascura); bellino come insegnamento, ma sentito e risentito. La seconda storia: le due vecchiette dimostrano che le bugie hanno le gambe corte; anche questa sentita già. La terza storia è quella di una fanciulla che non viene considerata dal padre e, nonostante sia in cattivi rapporti con lui, decide di cedersi all’orco, poiché il padre desidera questo; non banale come morale: poche vole si è sentito di dover rispettare i principi etici degli altri, nonostante vadano contro i propri. Il punteggio della morale è di 0.7

GIUDIZIO FINALE  4.3 / 7.0


Supera  la sufficienza, quindi possiamo definirlo un film guardabile. Forse molti lo criticano perché non ci sono i soliti inseguimenti alla Fast and Furious, né sparatorie, ed è questo a renderlo unico!

Voi cosa ne pensate?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...